Home > News > Informativa Ambiente & Sicurezza marzo 2019

Informativa Ambiente & Sicurezza marzo 2019

13/03/2019

F-GAS - SANZIONI 81/08 - CANCEROGENI - CANTIERI STRADALI - MUD - PRIVACY - PREMIO INAIL

1. NUOVO DECRETO F-GAS
Il 9 gennaio 2019 è stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica il nuovo decreto nazionale D.P.R. 146 del 16 novembre 2018 sui gas fluorurati ad effetto serra (F-gas), in vigore dal 24 gennaio 2019, abrogando così il vecchio D.P.R. 43/2012 e il regolamento UE 842/2006.

Si evidenziano le principali novità introdotte:

  • decade quanto riportato all’articolo 16 comma 1 del decreto abrogato, nonché l’obbligo di comunicazione della dichiarazione F-Gas entro il 31 maggio di ogni anno.
  • istituzione di una Banca Dati sui gas fluorurati ad effetto serra che interesserà nello specifico gli operatori di settore (venditori, frigoristi, installatori e manutentori); quest’ultimi dovranno inviare esclusivamente per via telematica, i dati relativi alle vendite di f-gas, delle apparecchiature che li contengono e le attività di assistenza, manutenzione, installazione, riparazione e smantellamento delle stesse, entro 30 giorni dalla data di intervento.
  • cancellazione automatica dal Registro delle persone fisiche e delle imprese che risultano già iscritte alla data del 24 gennaio 2019 (data di entrata in vigore del nuovo D.P.R.) ma non ancora certificate, le quali avranno tempo fino al 24 settembre 2019 per conseguire la certificazione.


2. LEGGE DI BILANCIO 2019 - AUMENTO SANZIONI D.LGS. 81/08
Al fine di rafforzare l'attività di contrasto del fenomeno del lavoro sommerso ed irregolare e la tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro, con il comma 445 dell’articolo 1 sono stati aumentati gli importi delle sanzioni per violazioni in materia di lavoro e legislazione sociale e, in particolare, nella misura del 10 per cento gli importi delle sanzioni sia in via amministrativa che penale relative alla violazione delle disposizioni di cui al D. Lgs. n. 81/2008 e s.m.i..

3. NUOVI LIMITI DI ESPOSIZONE PER CANCEROGENI E MUTAGENI
Con la Dir. (UE) 130/2019 la Commissione Europea ha approvato di introdurre nuovi limiti di esposizione professionali comunitari per agenti cancerogeni e mutageni, introducendo inoltre la via di assorbimento cutaneo, per le seguenti sostanze e/o preparati:

  • Tricloroetilene
  • 4,4'-metilendianilina (MDA)
  • Epicloridrina (1-cloro-2,3-epossipropano)
  • Etilene dibromuro (1,2-dibromoetano, DBE) 
  • Etilene dicloruro (1,2-dicloroetano, DCE)
  • Emissioni di gas di scarico dei motori diesel (dal 2023)
  • Miscele di idrocarburi policiclici aromatici, in particolare contenenti benzo[a]pirene
  • Oli minerali precedentemente usati nei motori a combustione interna per lubrificare e raffreddare le parti mobili all'interno del motore

 

4. POSA SEGNALETICA TRAFFICO VEICOLARE
Pubblicato Decreto 22 gennaio 2019 GU n.37 del 13 febbraio 2019 che introduce novità sulle procedure di revisione, integrazione e apposizione della segnaletica stradale destinata alle attività lavorative che si svolgono in presenza di traffico veicolare.

I datori di lavoro del gestore e delle imprese devono assicurare formazione informazione e addestramento degli addetti all’attività di apposizione, integrazione e rimozione della segnaletica, seguendo le disposizioni previste dal secondo allegato.


5. POSTICIPATA SCADENZA MUD
Emanato il Decreto del Presidente del Consiglio del 24 dicembre 2018 che contiene il modello e le istruzioni per la presentazione del Modello Unico di Dichiarazione Ambientale con riferimento all'anno 2018.

Le imprese e le amministrazioni che hanno prodotto e gestito rifiuti nel 2018 dovranno presentare, entro il 22 giugno 2019, il Modello unico di dichiarazione ambientale per il 2019. 

A seguito della soppressione del SISTRI e in attesa della piena operatività del nuovo Registro elettronico nazionale, è rimasto fermo per quest'anno l'obbligo di invio del MUD. 

I soggetti obbligati all'invio risultano i medesimi che per l'anno 2018:

  • Chiunque effettua a titolo professionale attività di raccolta e trasporto di rifiuti
  • Commercianti ed intermediari di rifiuti senza detenzione 
  • Imprese ed enti che effettuano operazioni di recupero e smaltimento dei rifiuti
  • Imprese ed enti produttori iniziali di rifiuti pericolosi
  • Imprese ed enti produttori che hanno più di dieci dipendenti e sono produttori iniziali di rifiuti non pericolosi derivanti da lavorazioni industriali, da lavorazioni artigianali e da attività di recupero e smaltimento di rifiuti, fanghi prodotti dalla potabilizzazione e da altri trattamenti delle acque e dalla depurazione delle acque reflue e da abbattimento dei fumi.


6. PRIVACY - VIDEOSORVEGLIANZA E GPS
Il GDPR dispone che nei casi in cui il trattamento dati personali possa presentare un rischio elevato per i diritti e le libertà dei lavoratori, il datore di lavoro deve condurre la cosiddetta “valutazione di impatto”.Questa valutazione prevede una procedura che permetta di valutare e dimostrare la conformità del trattamento dati con le norme competenti in materia.

E' stato inoltre ufficializzato il provvedimento n. 467 dell’11 ottobre 2018 del Garante della privacy con cui è stato fornito un elenco di trattamenti soggetti al requisito della valutazione d’impatto. 

Tra i soggetti interessati rientrano qu i trattamenti effettuati nell’ambito del rapporto di lavoro con sistemi tecnologici (in particolare apparecchiature di videosorveglianza e geolocalizzazione) dai quali derivi la possibilità di effettuare un controllo a distanza dei dipendenti.


7. RIDOTTE TARIFFE PREMIO INAIL
La Legge di Bilancio 2019 ha previsto una revisione delle tariffe INAIL che le aziende devono pagare per l’assicurazione contro gli infortuni sul lavoro a partire dal 2019.

La revisione delle tariffe dei premi riguarda in particolare a revisione delle tariffe dei premi e dei meccanismi di liquidazione di rendite e indennizzi.

Ne deriva una diminuzione stimata di circa il 30% dei tassi medi, con un risparmio per le imprese di 1,7 miliardi di euro in tre anni.

Stampa la Pagina Salva la Pagina in PDF