Home > News > Informativa Ambiente & Sicurezza febbraio 2018

Informativa Ambiente & Sicurezza febbraio 2018

19/02/2018

PRIVACY - OT24 - SISTRI - MUD - REACH - ADR - RLS

1. PRIVACY

 Ricordiamo che dal 25 maggio 2018 le aziende dovranno essersi allineate ai dettami del regolamento europeo 2016/679 in materia di privacy.
Il regolamento prevede una maggiore responsabilizzazione delle aziende, che saranno tenute (per non incorrere in rilevanti profili sanzionatori) a documentare e personalizzare il proprio sistema di conformità.
Per le aziende che svolgono le seguenti attività è inoltre previsto l'obbligo di designare il Responsabile per la Protezione dei Dati (DPO):
 

 a) se il trattamento è svolto da un’autorità pubblica o da un organismo pubblico;

b) se le attività principali del titolare o del responsabile consistono in trattamenti che richiedono il monitoraggio regolare e sistematico di interessati su larga scala;

c) se le attività principali del titolare o del responsabile consistono nel trattamento su larga scala di categorie particolari di dati odi dati personali relativi a condanne penali e reati.



2. RIDUZIONE PREMIO INAIL OT24 ANNO 2017

 L'oscillazione per prevenzione riduce il tasso di premio applicabile all'azienda, determinando un risparmio sul premio dovuto all'Inail. In base al decreto ministeriale 3 marzo 2015 la riduzione di tasso è riconosciuta in misura fissa, in relazione al numero dei lavoratori-anno del periodo, come segue:

lavoratori-anno 

riduzione

fino a 10    28%      
da 11 a 50 18%
da 51 a 200       10%
oltre 200   5%


La scadenza per la presentazione della domanda, esclusivamente in formato elettronico, è fissata entro il 28 febbraio e per accedere alla riduzione si dovranno evidenziare gli interventi migliorativi ai fini prevenzionistici, ulteriori a quelli già obbligatori per legge, realizzati nel corso dell'anno precedente.

Si ricorda che vige l'obbligo per l'Azienda, in fase di compilazione del modello on-line, di allegare la documentazione probante per ogni intervento realizzato secondo le modalità previste dal portale INAIL.

 

3. PROROGA SISTRI

La legge di Bilancio 2018 prevede lo slittamento al 31 dicembre 2018, dell’entrata in vigore del SISTRI.
Con la proroga viene confermato il regime a doppio binario degli adempimenti ambientali tradizionali/SISTRI e prorogato il termine finale di efficacia del contratto con l'attuale concessionaria del SISTRI.
I soggetti obbligati ad aderire al SISTRI dovranno effettuare il versamento del contributo annuale entro il 30 aprile 2018 comunicando a SISTRI gli estremi del pagamento eslusivamente on-line sul portale SISTRI in area autenticata.



4. MUD

Il modello unico di dichiarazione ambientale per l’anno 2018, sostituisce quello precedentemente allegato al DPCM del 21 dicembre 2015.
Nell’ambito delle nuove istruzioni, restano, invece, invariati i soggetti obbligati ed il termine di presentazione della dichiarazione, che deve sempre avvenire per via telematica entro il 30 aprile di ogni anno con riferimento all’anno precedente.
Resta inoltre invariato l’obbligo di comunicazione fino alla piena entrata in operatività del SISTRI.

 

5. CENTRALI TERMICHE

Il Decreto legislativo 15 novembre 2017, n. 183, relativo alla limitazione delle emissioni nell'atmosfera di taluni inquinanti originati da impianti di combustione medi. 
Il provvedimento riguarda in particolare gli impianti con potenza termica nominale compresa tra 1 e 50 MW, indipendentemente dal tipo di combustibile utilizzato. 
Il gestore dovrà presentare all'autorita' competente una domanda di Autorizzazione: in sua mancanza, lo stabilimento si considererà in esercizio senza autorizzazione.
 

 

6. REGOLAMENTO REACH - BIOCIDI

Il Regolamento Reach prevede come termine ultimo il 31 maggio 2018, data entro cui tutte le sostanze chimiche prodotte o importate nello Spazio economico europeo, devono essere registrate affinché siano immesse legalmente sul mercato.
Poiché alla base del regolamento REACH vige il principio “no data, no market”, se le imprese non registrano le sostanze presso l’ECHA (Agenzia europea per le sostanze chimiche) entro il 31 maggio 2018 non potranno più produrle, importarle e utilizzarle.
Resta in capo agli utilizzatori a valle assicurarsi che i fornitori delle sostanze o delle miscele provvedano alla registrazione delle stesse e controllare gli usi che sono stati registrati siano conformità delle proprie condizioni d’uso mendite la verifica sulla SCHEDA DATI SICUREZZA.

Anche il Regolamento per i Biocidi che sta sostituendo la vecchia Direttiva sta impattando sempre di più sulle attività delle imprese.
Riguarda una vasta gamma di prodotti che vanno dai disinfettanti di uso comune a tipologie più specifiche quali ad esempio antivegetativi, insetticidi e rodenticidi. 
Ogni biocida deve ottenere un'autorizzazione prima di poter essere immesso sul mercato; inoltre, i principi attivi in esso contenuti devono essere stati precedentemente approvati.

 

7. RELAZIONE ADR 2017

Si ricorda che per le aziende soggette ad ADR (trasposto merci pericolose), entro il 28 febbraio il consulente per la sicurezza ha l’obbligo di redigere la relazione annuale.

 

8. RLS

Come ogni anno, si ricorda la scadenza del 31 marzo relativa alla comunicazione telematica all’INAIL del nominativo del RLS, nel caso fosse di nuova nominata o variato nel corso dell’anno 2017.

 

Il nostro staff tecnico resta a Vs. disposizione per eventuali chiarimenti e/o approfondimenti.

Stampa la Pagina Salva la Pagina in PDF